martedì 12 marzo 2013

Dolci Tentazioni: Cocco-Coffee-Doodah Cake! (Torta delizia al cocco)

Buongiorno a tutti!

Come dicevo ieri, so di esservi mancata molto, so che non respiravate più ormai, so che aspettavate con ansia una pastasciuttina, un dolcetto, un antipastino...
Ebbene, dopo mesi eccomi qui, reduce da esami che mi hanno sfibrata! E ora mi devo dedicare un po' a questo blog, quindi dopo lo strudel di ieri, eccovi una tortina nata da un mio errore....l'ennesimo.

Vi spiego la situazione: avevo deciso di fare i macarons (ho trovato un libro molto bello e con un sacco di varianti, quindi prima o poi ne metterò un po' anche qui, non appena sembreranno dei macarons!).
I miei primi macarons! Ero super eccitata, come una bambina quando vede il giocattolo che ha sempre desiderato tra le sue mani. Riusciti quasi alla perfezione, ne preparo 2 al volo per mio padre e mio fratello. Allora: macarons alla vaniglia, ripieno con burro e zucchero a velo vanigliato + poco aroma vaniglia. Fin qui, tutto ok, direte. Invece no! Perché appena hanno addentato i dolcetti, sono rimasti a bocca aperta, letteralmente, dicendo che "beccavano" sulla lingua! Ed effettivamente, erano immangiabili! In quel momento ho capito perché quello zucchero a velo era così profumato. Vorrei sapere chi è l'addetto agli aromi in quello stabilimento e vorrei andarlo a trovare per aprirgli la bocca e fargli mangiare una decina di bustine di vanillina chimica per fargli provare le stesse sensazioni!
Non lo comprerò mai più. Non farò nomi qui solo per una questione di rispetto.

Comunque. A questo punto ho deciso di tenere le basi e di rifare la crema con altro zucchero (visto che in cottura un po' la vanillina si era smorzata). Quindi dovevo trovare un modo per utilizzare quel composto di burro e zucchero (a casa mia non si butta nulla!) per renderlo commestibile senza che la bocca risentisse quel retrogusto davvero pungente. E spulciando tra gli ingredienti della mia dispensa, ho trovato quello che mi serviva! :)

Ingredienti:
200g di zucchero a velo
1 vanillina (io ovviamente non l'ho messa!)
100g di burro morbido
2 uova
1 yogurt (bianco, cocco o caffè)
1 tazzina di caffè forte amaro
1 vasetto latte (vasetto: quello dello yogurt)
80g farina di cocco
150g gocce di cioccolato (o cioccolato a pezzetti)
q.b. sale
1 bustina di lievito
150g di farina

Preriscaldate il forno a 180°. Procedete montando il burro con lo zucchero fino ad ottenere una crema spumosa, quindi aggiungete i tuorli (uno per volta) e montate bene. Unite lo yogurt e amalgamatelo, poi unite il caffè un po' per volta. Riempite il vasetto dello yogurt con il latte (è un'unità di misura molto comoda! :P) e aggiungetelo. Mescolate bene, quindi unite il cocco e le gocce di cioccolato (o cioccolato tritato, fondente o al latte...ma credo che anche bianco ci stia benissimo!). Mescolate ancora, quindi unite la farina e il lievito setacciati, poi gli albumi montati a neve con un pizzico di sale.
Imburrate e infarinate una tortiera (io ho fatto 2 plumcake con questo impasto), versatevi l'impasto e cuocete in forno per circa 30 minuti (vale come sempre la prova stecchino).
Una volta cotto, lasciate raffreddare il dolce prima di sformarlo, quindi servite così o spolverizzato con zucchero a velo o cocco grattugiato.

Et voilà!


Vi assicuro che la morbidezza e la squisitezza di questo dolce vi conquisteranno... Un piccolo peccato di gola per la colazione o il dopocena :)

Buon Appetito!! :)

6 commenti:

  1. Dagli errori nascono le migliori ricette e la tua mi piace molto. Complimenti!

    RispondiElimina
  2. Mi hai fatto troppo ridere! sai che io non ho ancora assaggiato questi macarons??? Che vergogna, non sembro neanche una food blogger ;)....non mi è mai capitato! Bellissima questa torta, brava!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io li ho assaggiati la prima volta a Londra a LaDuree (dentro Harrods) perché un amico ne ha presi un po' per assaggiarli in compagnia. Sono troppo buoni! Da fare in casa non sarebbero neanche così difficili, ma forse il tappetino è quasi indispensabile perché non scoppino sotto (o forse sono io che sono troppo impedita!).
      Guarda, sapessi quanto ho imprecato contro lo zucchero! Se ci ripenso rido un sacco anch'io, ma quel giorno credevo di morire soffocata! :)
      Haha, e anche la torta non era bellissima...per fortuna sono riuscita a salvare uno dei due stampi che ho fatto, l'altra torta appena l'ho girata si è completamente sbriciolata! Evidentemente non era destinata ad esistere, poverina :D

      Grazie mille!!! :)

      Elimina